ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incontro Obama-Netanyahu

Lettura in corso:

Incontro Obama-Netanyahu

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama ribadisce il suo sostegno alla creazione di uno Stato palestinese, ma Benyamin Netanyahu si limita a parlare di autogoverno. Il primo incontro tra il presidente degli Stati Uniti e il premier israeliano dà la misura di quanto la visione del processo di pace in Medio Oriente sia diversa, in questo momento, tra i due storici alleati.

Se i palestinesi riconoscerano Israele come lo Stato ebraico, se combatteranno il terrorismo, se educheranno i loro figli alla pace per un futuro migliore, allora io penso che potremmo arrivare a una soluzione che permetta ai due popoli di vivere fianco a fianco in sicurezza e in pace. Una cosa è certa: Obama vuole impegnarsi direttamente nella ricerca della pace in Palestina per migliorare l’immagine degli Stati Uniti nei Paesi musulmani. Sulla base della road map e degli accordi di Annapolis, c‘è una chiara intesa sul fatto che dobbiamo progredire sulla questione degli insediamenti. Gli insediamenti debbono essere fermati per potere andare avanti. E’ un problema difficile, lo riconosco. Sull’Iran, Obama ha detto che attende progressi dal nuovo appproccio diplomatico adottato, approccio che Israele guarda con scetticismo.