ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Faccia a faccia Cina-UE a Bruxelles

Lettura in corso:

Faccia a faccia Cina-UE a Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

L’appuntamento è per questo mercoledì, un summit che dovrebbe far voltare pagina alle relazioni est ovest finite in un’impasse lo scorso dicembre. Alla fine dell’anno scorso infatti un summit identico che si doveva tenere a Lione è stato cancellato da Pechino, a causa dell’incontro tra il presidente francese Nicolas Sarkozi e il Dalai Lama in Polonia il 6 dicembre. Questa volta i partecipanti manifestano la volontà di evitare scivolosi terreni di contrasto come il Tibet e i diritti umani.

L’economia, in un momento di grave crisi, la protezione dell’ambiente, il pericolo di un crescente protezionismo nel commercio saranno i temi affrontati dalle delegazioni, guidate dal presidente della commissione europea Barroso, dal presidente della repubblica ceca Klaus, e dal primo ministro cinese Wen Jiabao. Ma il capitolo Tibet è tutt’altro che chiuso: la Cina ha appena fatto sapere alla città di Parigi che se offrirà al Dalai Lama la cittadinanza onoraria, scatenerà l’indignazione di Pechino.