ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultimo giorno del Papa in Terra Santa

Lettura in corso:

Ultimo giorno del Papa in Terra Santa

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel suo penultimo giorno in Terrasanta, Benedetto XVI ha celebrato la messa più partecipata dell’intera visita. Alla basilica dell’Annunciazione di Nazareth, si recati almeno quarantamila fedeli ad ascoltare il Papa che ha salutato la folla con “la pace sia con voi” in arabo.

Il Pontefice ha inoltre incontrato il primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu. Al centro del colloquio, oltre al processo di pace con i palestinesi, le preoccupazioni per le minacce di Teheran contro lo stato israeliano. ‘‘Ho chiesto al papa – ha dichiarato il premier – di levare la sua voce autorevole e coscienziosa contro le dichiarazioni dell’ Iran per la distruzione di Israele’‘ Nella sua settimana in Terra Santa Benedetto XVI ha potuto anche toccare con mano le difficoltà di convivenza tra palestinesi e israeliani. Per recarsi in Cisgiordania il Papa ha attraversato il check point di Betlemme ed ha lanciato un appello perchè vengano abbattuti i muri. Ma il suo viaggio si conclude lasciando non pochi dissapori per le omissioni fatte durante ad esempio la cerimonia a Yad Vashem: il Papa, che si è pronunciato contro l’antisemitismo quando si è riferito alla Shoah non ha nominato i persecutori, cioè i nazisti tedeschi.