ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo spagnolo presenta il Ddl per depenalizzare l'aborto

Lettura in corso:

Il governo spagnolo presenta il Ddl per depenalizzare l'aborto

Dimensioni di testo Aa Aa

Presentato in Spagna il disegno di legge per la depenalizzazione dell’interruzione volontaria di gravidanza. L’aborto dopo l’approvazione del Parlamento diventerà un diritto per le donne dai 16 anni in su. Sarà possibile, su libera decisione di ogni donna, entro le prime 14 settimane.

Già da tempo si sono mobilitati i movimenti per la vita sostenuti dall’opposizione del Partito popolare. Entrambi sono contrari a cambiare la normativa attuale che consente l’interruzione di gravidanza solo in caso di stupro, malformazione del feto o rischio grave per la salute fisica o psichica della donna. Nella legge è contenuta anche l’autorizzazione della messa in vendita della pillola del giorno dopo senza ricetta medica. Una misura di prevenzione degli aborti secondo il governo socialista di Zapatero che vuole introdurre anche misure pedagogiche. “Queste azioni – spiega il ministro della salute Trinidad Jiménez – fanno parte di una visione globale e integrale attraverso azioni diversificate come l’educazione, l’informazione e il miglior accesso alla contraccezione”. In Spagna ogni anno vengono praticati circa 120 mila aborti. Nel 98% dei casi è invocato come motivo un rischio per la salute psicofisica della donna.