ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Svizzera decide oggi sulla chiusura delle frontiere ai lavoratori stranieri

Lettura in corso:

La Svizzera decide oggi sulla chiusura delle frontiere ai lavoratori stranieri

Dimensioni di testo Aa Aa

La Svizzera chiude le porte agli immigrati comunitari? Se ne discute da giorni a Berna e oggi potrebbe arrivare la decisione.

A causa della disoccupazione in aumento la Confederazione ha la possibilità di limitare il numero di lavoratori che le imprese possono reclutare all’estero. Lo prevede una clausola di salvaguardia del trattato sulla libera circolazione delle persone concluso con l’Unione Europea. “Per uscire dalla crisi, obiettano pero’ da Bruxelles, occorrono misure di solidarietà e non di limitazione alla libertà di circolazione delle persone, dei servizi e dei beni. Ci si domanda allora se sia opportuno oggi prendere tali provvedimenti.” Attualmente proviene dalla Germania il numero maggiore di immigrati in Svizzera; si tratta anche di lavoratori di fascia alta, per esempio professionisti del settore medico o informatico. Il paese registra un tasso di disoccupazione del 3,5%, invidiabile per molti stati membri dell’Unione ma in ogni caso mai cosi’ elevato in Svizzera da tre anni a questa parte.