ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rimborsi allegri: Cameron è una furia

Lettura in corso:

Rimborsi allegri: Cameron è una furia

Dimensioni di testo Aa Aa

I deputati conservatori che hanno ottenuto rimborsi allegri dovranno restituire le somme allo Stato, altrimenti saranno cacciati dal partito. David Cameron è una furia: non importa se non sono stati commessi illeciti. Chi ha preso quei soldi non ha giustificazioni.

“Prima di tutto voglio chiedere scusa, scusa per quello che è successo, scusa per i comportamenti di alcuni parlamentari del partito. La gente ha ragione ad essere arrabbiata per il fatto che alcuni deputati abbiano ottenuto soldi pubblici per pagare queste cose che pochi possono permettersi”. Cose tipo la manutenzione della piscina o la concimazione delle proprietà di campagna. C‘è anche l’ex Sottosegretario alla Difesa, Michael Ancram tra gli otto membri di primo piano del partito conservatore che hanno approfittato dei soldi pubblici. E i giornali non parlano d’altro. Ieri il premier Gordon Brown, coinvolto in prima persona nello scandalo, aveva chiesto scusa ai britannici a nome di tutti i partiti. Finora non sono stati scoperti illeciti penali, ma il comportamento dei parlamentari è stato giudicato dall’opinione pubblica inaccettabile sul piano morale. I deputati hanno diritto a un rimborso per l’attività politica svolta. Nelle richieste di rimborso è finito di tutto.