ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auto, Nissan vede rosso e chiude il 2008 in perdita

Lettura in corso:

Auto, Nissan vede rosso e chiude il 2008 in perdita

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi dell’auto colpisce anche Nissan. Per la prima volta dagli ultimi dieci anni la marca giapponese chiude il bilancio in rosso: l’anno fiscale 2008 che si è concluso il 31 marzo ha registrato una perdita di 1,76 miliardi di euro. A incidere sui conti, oltre alla crisi economica globale, la forte rivalutazione dello yen e il conseguente crollo delle vendite: meno 22 per cento.

“Non è finita – ha dichiarato Carlos Ghosn, il supermanager che guida il gruppo franco-nipponico Nissan-Peugeot – . Adesso sembra che le cose vadano meglio di due mesi fa, ma non credo che sia davvero finita. Potremmo avere un altro periodo di forte instabilità in qualsiasi momento”. I risultati sono comunque migliori delle previsioni fatte in febbraio, mese in cui il gruppo ha annunciato il taglio di 20mila posti di lavoro. Per il futuro, Ghosn prevede che anche il 2009 sarà in rosso, perché i flussi di cassa saranno utilizzati non per contenere le perdite ma per portare avanti il lancio di nuovi modelli. Il ritorno all’utile è atteso per il 2010-2011.