ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Papa a Gerusalemme: "mai negare, né dimenticare la Shoah"

Lettura in corso:

Il Papa a Gerusalemme: "mai negare, né dimenticare la Shoah"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Preghiamo per non dimenticare” – al quarto giorno del suo viaggio in Terrasanta, il Papa ha ribadito l’impegno della Chiesa perché non si ripetano gli orrori dell’Olocausto.

A Yad Vashem, il memoriale della Shoah di Gerusalemme, Benedetto XVII ha rianimato la fiamma eterna a ricordo delle sei milioni di vittime. Dopo le dichiarazioni politiche di stamane, in cui ha condannato l’antisemitismo e ha invitato israeliani e palestinesi a trovare una soluzione al loro conflitto, di tutt’altro tono il discorso di questo pomeriggio: “Come Vescovo di Roma e Successore dell’Apostolo Pietro, ribadisco l’impegno della Chiesa a pregare e a operare indefessamente per assicurare che l’odio non regni piu’ nel cuore degli uomini.” Sinora il Pontefice si è tenuto lontano dalle polemiche che hanno accompagnato i mesi precedenti il viaggio. Partendo aveva parlato di un pellegrinaggio teologico e spirituale. Solo in filigrana obiettivi piu’ politici, come quello di ricucire gli strappi con l’Islam e l’ebraismo, e di tutelare la poco numerosa comunità cristiana in Terra Santa.