ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I leader dell'Ue iniziano la campagna per le elezioni di giugno

Lettura in corso:

I leader dell'Ue iniziano la campagna per le elezioni di giugno

Dimensioni di testo Aa Aa

I leader dell’Unione danno il via alla campagna per le elezioni europee del 7 giugno. Alcuni inaugurando forme inedite di collaborazione, come il francese Sarkozy e la tedesca Merkel: insieme a Berlino, davanti a una platea di giovani dei rispettivi partiti, per ostentare la volontà di lavorare insieme in Europa:

“Molti pensano ancora che queste elezioni non servano a molto – ha detto Merkel – Invece io dico che è in gioco il nostro futuro. In ballo ci sono le idee politiche che saranno realizzate in Europa, quelle idee che ci potranno far parlare con una sola voce nel mondo”. E’ la prima volta che un presidente francese partecipa alla campagna per le europee di un partito tedesco. Merkel restituirà la visita recandosi in Francia entro la fine del mese. Da Madrid, anche il capo del governo spagnolo Zapatero affila le armi in vista della scadenza elettorale: davanti a 15mila militanti riuniti al Palacio Vistalegre, accusa gli avversari politici di speculare sulle conseguenze della crisi economica per mettere in cattiva luce l’esecutivo. “Protestano tutte le volte che sui giornali o in tv viene data una notizia positiva. Non le vogliono ascoltare, preferiscono criticare il governo. Ma io vorrei vedere riportate anche le buone notizie perché stiamo lavorando per traghettare la Spagna fuori dalla crisi e vi assicuro che ce la faremo”. I sondaggi vedono i socialisti in difficoltà. In Spagna la disoccupazione è due volte la media europea. Se toccherà il 20%, come prevede Bruxelles, Zapatero rischia elezioni anticipate.