ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka. I tamil accusano l'esercito: 2000 morti

Lettura in corso:

Sri Lanka. I tamil accusano l'esercito: 2000 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito dello Sri Lanka è stato accusato dai ribelli tamil di aver provocato la morte di più di 2000 civili con i bombardamenti delle ultime 24 ore nel nord-est del paese.

I militari governativi negano di aver compiuto operazioni di artiglieria nella regione. Il reciproco scambio di accuse è frequente nella guerra fra Colombo e i separatisti tamil; questa volta fonti sanitarie sembrano confermare almeno 250 decessi. Le Tigri dell’Esercito di Liberazione dell’Ealam Tamil sono trincerate in una stretta fascia costiera di 4 km quadrati nel nord-est dell’isola. Secondo le Nazioni Unite 50mila civili tamil si troverebbero nella zona, bloccati dai combattimenti. Le autorità di Colombo accusano la guerriglia di servirsene come scudi umani. Sempre secondo l’ONU, dall’inizio dell’offensiva finale, lanciata dai soldati dello Sri Lanka in gennaio, sarebbero morti almeno 6500 civili, mentre i feriti sarebbero almeno 14 mila.