ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una televisione pubblica senza pubblicità

Lettura in corso:

Una televisione pubblica senza pubblicità

Dimensioni di testo Aa Aa

È quello che ha in mente il governo spagnolo che ha presentato una bozza di disegno di legge per eliminare dagli schermi della TVE gli spot. Per compensare la perdita degli introiti il governo obblighera i canali previti a versare alla TV pubblica il 3 percento dei propri profitti.

“La caduta verticale del mercato pubblicitario a causa della crisi economica – spiega la vice-premier – potrebbe mettere in pericolo la stabilità finanziaria e l’equilibrio di bilancio della radio televisione spagnola”. Contrari al progetto, che dovrà ricevere il via libera del consiglio di stato e dell’authority delle telecomunicazioni, tutti i partiti che non fanno parte del governo. “Si vuole mettere il servizio pubblico – dice un leader dell’estrema sinistra spagnola – al servizio degli interessi privati delle compagnie multinazionali italiane che sono dietro le principali televisioni private e non al servizio dell’interesse generale”. Nel progetto di legge è previsto anche il divieto per la televisione pubblica di acquistare i diritti degli eventi sportivi a un prezzo superiore al 10 percento del proprio bilancio.