ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trattato di Lisbona: il senato ceco dice sì

Lettura in corso:

Trattato di Lisbona: il senato ceco dice sì

Dimensioni di testo Aa Aa

Il senato ceco ha approvato il Trattato di Lisbona.

Il documento, che ammoderna l’architettura istituzionale dell’Unione ha ottenuto la maggioranza dei voti favorevoli, 54 su 79. Il voto positivo era atteso ma non era sicuro al cento per cento. A mediare a favore del documento, il premier uscente Mirek Topolanek. Che prima del voto ha ricordato ai senatori le sue perplessità sul Trattato, ma ha sottolineato che un voto negativo avrebbe messo la repubblica ceca fuori dall’Europa. La bocciatura da parte del senato ceco avrebbe significato la fine stessa del Trattato di Lisbona. Azzoppato dal no degli irlandesi, al referendum previsto dalla Costituzione del Paese, nel giugno dell’anno scorso, il documento entrerà in vigore solo se approvato da tutti i 27 stati membri. Entro la fine dell’anno, Dublino organizzerà una seconda consultazione popolare. Il presidente ceco, Vaclas Klaus, strenuo oppositore del trattato, ha annunciato che firmerà quest’ultimo solo dopo aver conosciuto l’esito del nuovo referendum in Irlanda.