ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Imbarazzo e sconcerto per l'ennesima strage di civili in Afghanistan

Lettura in corso:

Imbarazzo e sconcerto per l'ennesima strage di civili in Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Sotto le bombe statunitensi nella provincia occidentale afghana di Farah sono rimasti uccisi oltre a una trentina di taleban, più di 70 persone, tra le quali anche donne e bambini.

Un’inchiesta è già stata aperta sull’accaduto, mentre da Washington il presidente Hamid Karzai ha definito ‘‘ingiustificabile e inaccettabile’‘ la perdita di civili precisando che affronterà l’argomento oggi nel suo primo colloquio con Obama. “Quando i nostri operatori sono arrivati sul posto – spiega la portavoce della croce rossa internazionale – hanno visto decine di corpi nelle zone dove ci sono stati i combattimenti. La mezza luna rossa afghana ha anche dovuto occuparsi di decine di feriti che sono stati già evacuati”. Combattimenti anche nella regione pakistana di frontiera dello Swat. Qui secondo le autorità locali più di 40 mila persone sono fuggite per non essere coinvolte negli scontri tra esercito pakistano e milizie taleban.