ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stop al commercio dei prodotti derivati dalle foche

Lettura in corso:

Stop al commercio dei prodotti derivati dalle foche

Dimensioni di testo Aa Aa

A larghissima maggioranza il parlamento europeo ha approvato la proposta di vietare la vendita nell’Ue delle pelli e dei prodotti derivati della foca.

Venti giorni dopo la sua pubblicazione sul giornale ufficiale dell’Unione, il divieto entrerà in vigore su tutto il territorio dell’Unione. Stando ai tempi burocratici questo accadrà entro luglio. Mark Glover, Humane Society International: “Il voto di oggi è storico. Ero qui nel 1983 quando la prima parte del bando passò. Si trattava di un lavoro non ultimato. Per molti la caccia alle foche è più imponente di quanto non lo fosse all’epoca. In termini di campagne ambientaliste e per gli effetti che avrà sugli animali, si tratta di un momento assolutamente storico”. I principali paesi a cacciare le foche sono Canada e Norvegia. Il paese scandinavo, che finora ha rifiutato di entrare a far parte del club dei 27 ha annunciato che farà ricorso presso l’OMC. Il voto arriva alla vigilia del vertice Unione europea Canada.