ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Domani a Città del Messico riaprono bar e ristoranti

Lettura in corso:

Domani a Città del Messico riaprono bar e ristoranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Ristoratori e gestori di bar a città del Messico puliscono e riordinano i loro locali in attesa di tornare ad accogliere i clienti. L’influenza A sarà presto solo un brutto ricordo, ne sono convinti. Le autorità hanno annunciato che le attività commerciali, pur con tutte le precauzioni del caso, potranno riprendere a partire da domani. Le scuole materne, elementari e medie invece restano chiuse fino all’11 maggio.

Gli epidemiologi però avvertono: “Il virus continuerà a circolare, producendo sicuramente casi isolati, e non dovremo assolutamente abbassare la guardia. La minaccia resterà latente, non si sa per quanto tempo, e dovremo restare in allerta per poter reagire adeguatamente nel caso ci trovassimo di fronte a un ritorno dell’epidemia”. Sono più di mille le persone contaminate dal virus H1N1 in 21 paesi. 26 i morti accertati, tutti in Messico. Gli altri paesi maggiormente colpiti sono Stati Uniti e Canada, dove però a essere più in ansia sono gli allevatori di maiali: “Siamo preoccupati dell’effetto che l’influenza avrà sulle esportazioni dall’Alberta e dal Canada in generale”. Nello stato dell’Alberta è stato riscontrato il primo caso di trasmissione del virus da umano a suino. La conseguenza è stato il bando delle importazioni di carne di maiale da parte della Cina.