ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fase calante dell'influenza suina in Messico

Lettura in corso:

Fase calante dell'influenza suina in Messico

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ in fase discendente l’allerta scattata in Messico per l’influenza suina. L’annuncio è arrivato dalle stesse autorità.

Il Messico era il paese in cui sono stati registrati il maggior numero di casi. Il virus fino ad ora si è diffuso in sedici paesi. In Italia è stato confermato un secondo contagiato. Un ragazzo rientrato a Roma dal Messico. Subito curato, è già guarito. Ma malgrado i segnali incoraggianti per l’organizzazione Mondiale della sanità, l’emergenza non è finita: “Nel 1918 – dice il portavoce dell’OMS Gregory Hartl – l’epidemia di spagnola scoppiò in primavera poi durante i mesi estivi praticamente spari’ per poi ricomparire in modo piu’ acuto nello stesso autunno. Provocò la morte tra 40 a 50 milioni di persone”: L’influenza suina oltre a provocare vittime sta creando anche problemi diplomatici tra alcuni paesi. In Cina le autorità hanno posto in quarantena circa 50 cittadini messicani in varie parti del paese, confinandoli in alcuni hotel. Scelta che ha scatenato la protesta dell’ambasciatore messicano. In Egitto, al Cairo sono invece scoppiati scontri tra polizia e allevatori, scesi in piazza contro la decisione del governo di abbattere centinaia di suini. 01.20 fin