ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico, l'epidemia potrebbe rallentare. Isolato un caso in Italia. I medici: "Già guarito"

Lettura in corso:

Messico, l'epidemia potrebbe rallentare. Isolato un caso in Italia. I medici: "Già guarito"

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre gran parte del paese è sottoposta alle rigide misure volte a contenere la diffusione dell’influenza suina, che ha finora causato almeno 16 vittime, in Messico arrivano i primi segnali di una possibile riduzione della virulenza dell’epidemia.

Il calo del numero di casi sospetti, che ora sono 101, viene interpretato come un dato incoraggiante anche dalle autorità sanitarie, come ha detto il ministro messicano della Salute, Josè Angel Cordova. “Le epidemie hanno generalmente un primo picco e poi un secondo, e in alcuni casi se ne può verificare ancora un terzo. Ora dobbiamo capire di più questi comportamenti e vedere se si conferma una tendenza al calo”. Casi sospetti di infezione tuttavia si segnalano in almeno 16 paesi. A Hong Kong, dopo la scoperta del virus in un turista messicano di 25 anni, le autorità hanno disposto un isolamento in quarantena per tutti i 300 clienti dell’hotel in cui il ragazzo dimorava. Anche in Italia timori per il primo caso accertato, isolato a Massa, in Toscana. Dall’ospedale che lo ha preso in cura però si precisa che il paziente è guarito grazie a una profilassi antivirale.