ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fiat e Chrysler : intesa raggiunta. Un momento storico per l'Italia

Lettura in corso:

Fiat e Chrysler : intesa raggiunta. Un momento storico per l'Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo un’intesa inseguita a lungo,Fiat e Chrysler hanno siglato l’accordo, con la benedizione del presidente Barack Obama. Il governo americano che fornirà finanziamenti per circa 3 miliardi e mezzo di dollari non prevede ulteriori tagli all’occupazione.

Anche se non era la soluzione preferita, la casa di Detroit farà ricorso a una bancarotta chirurgica che durerà fra i 30 e i 60 giorni,come ha spiegato Obama: “La mancanza di un accordo con i piccoli creditori l’ha resa necessaria, anche se grandi banche, lavoratori e sindacati hanno accettato enormi sacrifici”. L’intesa, grazie alla quale nascerà la sesta casa automobilistica mondiale, salva 30.000 posti di lavoro e consente alla casa torinese l’ingresso nel mercato americano.Un motivo di orgoglio per l’Italia ma anche per la Fiat sempre piu’ forte anche all’estero come ha fatto notare il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola. La Fiat, che si è impegnata a trasferire miliardi di dollari in tecnologie di avanguardia a Chrysler, controllerà inizialmente il 20% della società americana, ma con la possibilità di portare la propria quota fino al 51% nel 2013. Intanto la casa torinese si prepara a far sbarcare negli Stati Uniti alcuni dei suoi marchi più famosi, inclusa l’Alfa Romeo e la Cinquecento.