ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

1 maggio: la crisi unisce i sindacati francesi

Lettura in corso:

1 maggio: la crisi unisce i sindacati francesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Si annuncia un Primo maggio storico quello francese. Difronte alla crisi e contro le politiche economiche e sociali del governo, i sindacati, tutti e 8 i principali sindacati, trovano l’unità. E, per la prima volta, scenderanno in piazza assieme.

Tutti i leader sindacali ripetono: mobilitazione eccezionale per una situazione eccezionalmente grave. “E’ la prima volta dalla nascita della Cgc che manifestiamo per il Primo maggio” sottolinea Albert Moulet, della sigla che riunisce quadri intermedi e superiori. “Lo facciamo per solidarietà sindacale e per mostrare ai poteri pubblici, al governo, e ovviamente alla Confindustria, la nostra unità”. Le manifestazioni per la festa dei lavoratori saranno circa 280 in tutto il Paese. Manifestazioni che, i leader l’hanno già annunciato, non faranno sconti. “La rabbia cresce e credo che sarà evidente il Primo maggio” dichiarava ieri Eric Guéret, della Cfdt che ha sempre fatto gruppo a parte. Ma le tradizionali divisioni dal variegato panorama sindacale francese oggi non spariscono completamente. A Marsiglia come a Nizza, a Nantes come a Clermont-Ferrand alcune sigle sfileranno da sole.