ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I primi 100 giorni dell'era Obama. Il bilancio del presidente Usa

Lettura in corso:

I primi 100 giorni dell'era Obama. Il bilancio del presidente Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Cento di questi giorni sono già dietro alle spalle di Barack Obama. Il presidente Usa che si è insediato lo scorso 20 gennaio alla Casa Bianca ha fatto il tradizionale bilancio dei primi tre mesi di attività di fronte alle telecamere: crisi economica, terrorismo e tortura, Iraq, Pakistan e nucleare, il salvataggio di Chrysler che dovrebbe firmare oggi l’accordo di partnership con la Fiat… In conclusione: “Penso che abbiamo cominciato bene – ha commentato -. Ma è solo un inizio. Sono orgoglioso dei risultati raggiunti, ma non me ne accontento. Potete attendervi un impegno implacabile, ostinato da parte di quest’amministrazione, per rafforzare la nostra prosperità e la nostra sicurezza – nei secondi cento giorni, e nei terzi cento giorni, e tutti i giorni successivi”.

L’era Obama è ormai pienamente cominciata. A dimostrarlo, il risultato ottenuto ieri al Congresso, quando con il solo voto dei democratici è stato approvato il piano di bilancio di 3.400 miliardi di dollari presentato dal governo per il 2010. Per i repubblicani il piano di Obama avrà come unico effetto l’esplosione del debito pubblico.