ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca preoccupata per il "partenariato orientale" dell'Europa

Lettura in corso:

Mosca preoccupata per il "partenariato orientale" dell'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia chiede una collaborazione più stretta con l’Unione europea in tema di sicurezza, ma al tempo stesso si preoccupa del nuovo “partenariato orientale” dell’Europa.

L’ha detto il ministro degli esteri russo Serguei Lavrov a margine di una riunione con l’Unione europea a Lussemburgo. Bruxelles sta cercando di convincere Mosca che non ha intenzione di estendere la sua “sfera d’influenza” a spese della Russia. “Ci piacerebbe molto credere a quello che è stato detto sul partenariato orientale – ha detto Lavrov -, anche se alcuni commenti che abbiamo sentito riguardo quest’iniziativa da parte dell’Unione europea ci preoccupano”. Il sette maggio a Praga sarà lanciato il partenariato con sei paesi dell’ex Unione sovietica. Bruxelles ha assicurato che l’unico obiettivo di quest’iniziativa è contribuire a stabilizzare questi paesi. Lavrov si è d’altra parte pronunciato a favore di un maggiore sviluppo del Consiglio di partenariato permanente fra Russia e Unione europea.