ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia. Nuova polemica Lario-Berlusconi

Lettura in corso:

Italia. Nuova polemica Lario-Berlusconi

Dimensioni di testo Aa Aa

Le parole di Veronica Lario pesano come macigni su questo inizio di campagna elettorale per le europee del PDL. La moglie di Silvio Berlusconi ha definito “ciarpame senza pudore, in nome del potere”, la scelta di candidare alcune giovani e belle aspiranti protagoniste del mondo dello spettacolo in nome del rinnovamento della classe politica.
 
Per Lario, che rispondeva ad alcune domande inviategli dalla fondazione Farefuturo, tale scelta è un’offesa per le donne. La moglie del premier italiano ha anche detto che lei e suoi figli sono vittime e non complici di questa situazione.
 
Poche frasi che hanno fatto il giro del mondo. Berlusconi ha replicato insinuando una manipolazione da parte della sinistra:
 
“La signora ha creduto a quello che hanno scritto i giornali. Noi vogliamo rinnovare la nostra classe politica con delle persone colte, preparate, che garantiscano la loro presenza a ogni votazione, che non siano maleodoranti o mal vestite come altri personaggi che circolano nelle aule parlamentari”.
 
Recentemente, contro Silvio Berlusconi, un’europarlamentare e una deputata dell’opposizione hanno depositato un ricorso per sessismo presso la Corte Europea dei diritti umani di Strasburgo.