ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fed: il costo del denaro resta invariato

Lettura in corso:

Fed: il costo del denaro resta invariato

Dimensioni di testo Aa Aa

Peggio del previsto. Il Pil americano è calato nel primo trimestre del 2009 del 6,1%. Gli analisti avevano ipotizzato una contrazione del 4,7%. Per la prima volta dal 1974 il prodotto interno lordo degli Stati Uniti è calato per tre trimestri consecutivi.

L’unico dato in controtendenza riguarda i consumi. Le spese degli americani sono aumentate del 2,2%. Tutto il resto è un unico immenso guaio. Le esportazioni sono scese del 30%, le importazioni del 34%. Ne risentono tutti i settori, compreso quello immobiliare. Le scorte aziendali sono ai minimi storici. In una situazione del genere la Federal Reserve ha pochi margini di manovra. Ha deciso di lasciare invariato il tasso di interesse compreso tra lo 0 e lo 0,25%.