ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna e Gran Bretagna: primi casi accertati, tutta Europa in allerta

Lettura in corso:

Spagna e Gran Bretagna: primi casi accertati, tutta Europa in allerta

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha contratto il virus, ma la sua vita non sarebbe in pericolo. Il giovane spagnolo affetto dall’influenza suina è il primo caso riscontrato in Europa. Al momento si trova ricoverato all’Ospedale Generale Almansa di Albacete.

Ma in tutta la Spagna sono circa 25 le persone tenute preventivamente sotto osservazione. Il ministro della Salute spagnolo Trinidad Jimenez: “Siamo stati i primi fra i Paesi europei a prendere queste misure, siamo il primo Paese ad aver adottato controlli e misure di protezione negli aeroporti. Ci siamo mossi in anticipo anche rispetto all’Oms e siamo in costante contatto con i loro responsabili”. All’aeroporto internazionale spagnolo di Madrid Barajas i viaggiatori provenienti da Messico e Stati Uniti sono stati accolti da particolari misure per verificare le loro condizioni di salute e avere un quadro della loro situazione, come spiega una turista: “I medici hanno accertato le nostre condizioni di salute, abbiamo compilato un questionario. Ci sentiamo bene. Ora dobbiamo restare nello stesso luogo, con un telefono a portata di mano per almeno dieci giorni in modo da essere rintracciabili”. Per quanto riguarda il contagio in Gran Bretagna, a parlare è stato il ministro della Salute scozzese: “Il rischio per la popolazione è attualmente basso e le misure preventive che abbiamo preso negli ultimi due giorni sono estremamente importanti per rispondere in maniera appropriata e ci danno inoltre la migliore prospettiva per contrastare il diffondersi del virus”. In Italia il ministro Frattini dichiara che il rischio è insignificante. Tuttavia misure analoghe a quelle prese dalla Spagna sono già scattate. Un monitoraggio particolare è in corso in Francia, Belgio, Svizzera.