ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

OMS: pandemia non inevitabile, ma prepariamoci

Lettura in corso:

OMS: pandemia non inevitabile, ma prepariamoci

Dimensioni di testo Aa Aa

In Spagna anche il secondo presunto caso di influenza suina è stato accertato. Il paziente però non presenta sintomi preoccupanti e potrebbe essere presto dimesso dall’ospedale, così come il primo giovane spagnolo che si era ammalato.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità la pandemia non è inevitabile, ma gli stati devono essere pronti a far fronte al peggio: “Riflettiamo sulla possibilità che si arrivi a una pandemia – dice Keiji Fukuda, vice-direttore generale dell’OMS – E uno degli obiettivi principali, in questa fase, è anticipare le necessità dei paesi rispetto a questa eventualità”. Il messaggio che giunge da Bruxelles è: attenzione ma niente panico, l’Unione è pronta a far fronte a tutte le eventualità: “In Europa ci aspettiamo un’evoluzione della situazione nei prossimi giorni – dice la Commissaria europea alla sanità Androulla Vassiliou – E’ necessario prendere delle precauzioni, ma per il momento non sembra necessario imporre restrizioni ai viaggi”. In Europa, finora, i casi di contagio, ufficialmente accertati secondo i criteri dell’OMS, cioè con analisi di laboratorio, sono 4: i 2 in Spagna e altri 2 in Scozia, gli altri segnalati, per l’OMS, sono per il momento solo sospetti.