ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vittoria storica per il centro-sinistra

Lettura in corso:

Vittoria storica per il centro-sinistra

Dimensioni di testo Aa Aa

I socialdemocratici islandesi festeggiano un risultato storico. Per la prima volta dalla fondazione della Repubblica, nel 1944, il centro sinistra conquista – e di misura – la maggioranza in Parlamento. Johanna Sigurdaddotir ha guidato il governo ad interim da febbraio. Ora può promettere davvero l’Europa: “Questo risultato – ha dichiarato – ci dice che gli islandesi condividono la nostra visione del futuro, il nostro progetto di entrare in Europa e di adottare l’Euro”.

Sigurdaddotir dovrà superare le divergenze con gli alleati, i Verdi di Sinistra, poco inclini all’ingresso. Ma questo non dovrebbe essere un problema. Tutt’altra atmosfera alla sede di Reykyavik del Partito dell’Indipendenza. Anche i conservatori hanno segnato un risultato storico, ma in negativo. Bocciati, dopo 18 anni al governo, per la cattiva gestione della crisi che ha messo in ginocchio il Paese, gli islandesi li hanno ora puniti in occasione di questo voto anticipato. Il leader del partito Bjarni Benediktsonn ha ammesso la sconfitta, ma, ha detto: “Sembra che gli elettori ritengano il mio partito il principale responsabile. Gli elettori sembrano volere sfogare la loro rabbia su di noi”. Prima di quello elettorale, il Partito dell’Indipendenza aveva fallito un altro test: quello della piazza. Erano state proprio le proteste di massa a fare saltare l’esecutivo di Geir Haarde.