ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cernobyl 23 anni dopo

Lettura in corso:

Cernobyl 23 anni dopo

Dimensioni di testo Aa Aa

23 rintocchi di campana per ricordare, 23 anni dopo, il piú grave incidente nucleare della stoira.

Il 26 aprile 1986 all’una e 23, scoppiava il reattore 4 della centrale nucleare di Cernobyl. La scorsa notte alla stessa ora, a Kiev, il presidente Yushchenko e centinaia di ucraini hanno ricordato le vittime di una tragedia costata la vita ad almeno 100 mila persone. 200 mila secondo le associazioni ecologiste, di cui 25 mila liquidatori: i volontari russi, ucraini e bielorussi che si sacrificarono per contenere gli effetti del disastro appena dopo l’esplosione. Una tragedia che da allora ha lasciato strascichi indelebili nella vita di due milioni e trecento mila ucraini. Ció che restava della centrale ha continuato a funzionare per produrre energia fino al 2000. Oggi Cernobyl è ancora una bomba a orologeria: il sarcofago che racchiude il reattore numero 4 è danneggiato. Uno nuovo in acciaio verrà realizzato entro il 2012 da due aziende francesi.