ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova sfida di Pyongyang sul nucleare

Lettura in corso:

Nuova sfida di Pyongyang sul nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo capitolo del braccio di ferro tra Corea del Nord e comunità internazionale sul nucleare. Il regime comunista di Pyongyang ha riavviato il trattamento di combustibile nucleare per rafforzare il suo potere contro quelle che definisce “forze ostili”. Ieri tre società nordcoreane sono state messe nella lista nera dell’Onu.

Decisione osteggiata dalla Corea del Nord. “E’ un diritto inalienabile di ogni nazione e Paese – ha detto l’ambasciatore nordcoreano all’Onu Pak Tok Hun – fare uso pacifico dello spazio. Per questo rifiutiamo totalmente e non riconosciamo alcuna sorta di decisione presa, o che sarà presa, al Consiglio di Sicurezza”. Le tre società sanzionate dall’Onu avrebbero contribuito al controverso lancio del 5 aprile di un missile-satellite, avvenuto, secondo alcuni Paesi, per testare la tecnologia per missili di lunga gittata a scopi militari. Alcune istantanee hanno ritratto il leader nordcoreano mentre assisteva all’operazione insieme ai responsabili. A metà aprile Pyongyang aveva poi reso nota l’intenzione di abbandonare i colloqui a sei, con Corea del Sud, Usa, Russia, Cina e Giappone per il processo di denuclearizzazione della penisola. Battuta d’arresto dopo il gesto di buonavolontà di giugno scorso, con l’abbattimento della torre di raffreddamento della centrale nucleare di Yongbyon.