ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Allarme per la diffusione dell'influenza suina in America

Lettura in corso:

Allarme per la diffusione dell'influenza suina in America

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe essere un virus influenzale tipico dei suini e mutato fino a diventare capace di propagarsi tra gli uomini quello che sta facendo crescere l’allarme influenza suina nel mondo: A preoccupare i circa 70 morti e i 900 casi sospetti registrati in Messico, oltre alle 8 segnalazioni negli Usa. L’allerta è alta, sottolineano all’Organizzazione mondiale della Sanità, come spiega il portavoce Gregory Hartl.

“L’OMS è molto attenta a seguire le cose che accadono in Messico e negli Stati Uniti. E per noi suona l’allarme il fatto che la malattia si stia diffondendo così in ritardo rispetto alla stagione delle influenze, e che stia colpendo giovani adulti, invece delle solite categorie a rischio di anziani e bambini”. La situazione è particolarmente preoccupante in Messico, dove le autorità hanno annunciato la chiusura delle scuole per prevenire il diffondersi dell’infezione, e anche negli Usa le autorità sono al lavoro. “Registriamo segnali che ci dicono quanto sia difficile contenere il contagio. Abbiamo casi in Texas e casi a San Diego, tra di loro senza collegamento, nonostante si pensi che la trasmissione avvenga da un individuo all’altro”. Il virus secondo il ministro messicano della Salute ha subito una mutazione dai maiali agli esseri umani ed è comparso per la prima volta circa due mesi fa nel sud degli Stati Uniti. Come misure preventive, le autorità hanno deciso l’avvio di una campagna di vaccinazione di massa.