ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: disoccupazione oltre il 17%

Lettura in corso:

Spagna: disoccupazione oltre il 17%

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutti in coda per un lavoro. La disoccupazione sta mettendo in ginocchio la Spagna. I dati del primo trimestre 2009 sono drammatici: il tasso dei senza lavoro ha raggiunto il 17,4% della popolazione attiva. La crisi ha colpito tutti in Europa ma nessuno sta peggio della Spagna. Gli iscritti alle liste di collocamento hanno superato i 4 milioni, molti provengono dal settore delle costruzioni, che dopo aver creato il miracolo spagnolo ora sta trascinando il Paese nel baratro.

“Le cose vanno di male in peggio e a pagare sono sempre gli stessi”. “La situazione è tremenda. Questa crisi ha tolto il lavoro a troppe persone”. “Spero di non restare disoccupata a lungo, cercheró lavoro in un altro settore. Ma credo che questa storia durerà molto”. Da 30 anni non c’erano cosí tanti disoccupati. Il governo Zapatero è corso ai ripari, licenziando il ministro dell’economia Pedro Solbes e sostituendolo con Elena Salgado. E ha lanciato un piano di stimolo fiscale da 70 miliardi di euro. Il premier ha assicurato la creazione di nuovi posti di lavoro nei servizi sociali e alla persona ma soprattutto nell’economia verde e nelle biotecnologie.