ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ANC verso un nuovo successo

Lettura in corso:

L'ANC verso un nuovo successo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri sera, vista l’alta affluenza alle urne, i seggi in Sudafrica sono stati chiusi con 2 ore di ritardo. L’ANC ha vinto la battaglia contro l’astensionismo, che era il suo principale nemico in queste elezioni e si avvia all’ennesimo successo elettorale, con il leader Jacob Zuma che si avvicina sempre più alla poltrona di presidente.

I risultati definitivi sono attesi per domani, intanto, nei parziali, il partito protagonista della lotta contro la segregazione razziale ha già superato ampiamente il 62% dei voti. L’Alleanza Democratica, principale partito d’opposizione guidato da Helen Zille si attesterebbe per il momento sul 22%, mentre il COPE, formato dagli scissionisti dell’African National Congress fedeli all’ex presidente Thabo Mbeki, rivale di Zuma, si fermerebbe, per ora, sotto all’8%. “Già lo sappiamo più o meno quello che succederà – dice un elettore della minoranza bianca – L’ANC vincerà. Gli altri saranno secondi, terzi e così via”. “Sono curiosa di vedere chi vincerà – dice un’elettrice nera – Prego e spero che il nuovo governo si comporti bene con i cittadini, come è stato promesso”. Il paese che ha saputo conquistare la democrazia, ma non ancora battere la povertà ha enormi aspettative. Dal ’94, anno delle prime elezioni libere, sono state costruite più di 2 milioni di case popolari, l’acqua corrente, l’elettricità e i servizi igienici sono arrivati in numerosi quartieri, ma milioni di persone vivono ancora nelle baraccopoli, quasi la metà della popolazione è al di sotto della soglia di povertà.