ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Urne aperte in Sud Africa per le elezioni generali

Lettura in corso:

Urne aperte in Sud Africa per le elezioni generali

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giorno della verità è arrivato per il Sud Africa. Le elezioni generali di oggi testeranno lo stato di salute dell’Anc, l’African National Congress. Lo storico partito cui Nelson Mandela impose la svolta dell’impegno per la non violenza è scontato vincitore di queste elezioni. Le quarte libere e democratiche da quando il Paese è uscito dall’apartheid.

Ma la partecipazione al voto potrebbe subire un calo significativo. Da cui l’appello di Jacob Zuma, leader dell’Anc, per una massiccia affluenza alle urne. Venti tre milioni di aventi diritto sono chiamati a eleggere i 400 deputati del nuovo Parlamento cui spetterà il compito di nominare il nuovo Presidente. Quella nell’Anc è quasi una fede per alcuni. Una fede ora oggetto di qualche dubbio: “Non so se l’Anc vincerà. Non ha mia perso, mai. L’Anc è l’Anc” dice una elettrice. Il National Congress è al potere da 15 anni. Per la prima volta affronterà un avversario interno: il Cope, Congresso del Popolo, ala scissionista nata lo scorso anno. Non rischia d’insidiare il primato dell’Anc ma incarna una fase di ripensamento. Alle urne si è già recata anche Albertina Sisulu, 90 anni, veterana dell’Anc e storica militante per le libertà civili.