ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, l'Eta voleva colpire il governo regionale basco

Lettura in corso:

Spagna, l'Eta voleva colpire il governo regionale basco

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ministro dell’Interno spagnolo lo ha detto da Londra, dove ha incontrato la collega Jacqui Smith: l’Eta si preparava a colpire il nuovo governo regionale basco, in occasione del suo insediamento.

A indicarlo sono i documenti scoperti in seguito all’arresto del presunto capo militare dell’Eta, Jurdan Martitegi. “La polizia ritiene che i terroristi volessero colpire con un furgone carico di esplosivi, nei giorni dell’investitura del capo del governo regionale nel Paese basco”. L’obiettivo – secondo questa ipotesi – era il socialista Patxi Lopez, che proprio nelle prossime settimane assumerà la guida del nuovo governo, con l’appoggio esterno del partito popolare. Per la prima volta dalla fine del franchismo, i partiti nazionalisti saranno assenti dall’esecutivo regionale nel Paese basco spagnolo. Martitegi, considerato il numero uno militare dei terroristi baschi, è stato arrestato sabato scorso nel sud della Francia, insieme ad altri due membri dell’organizzazione.