ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La giornata della Shoah, fra le polemiche

Lettura in corso:

La giornata della Shoah, fra le polemiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Al suono delle sirene, alle 9 in punto, ora centrale europea, Israele si è fermato per 2 minuti. E’ la giornata di commemorazione della Shoah, che ricorda lo sterminio di 6 milioni di ebrei da parte dei nazisti. Quest’anno la solenne cerimonia è dedicata in particolare al milione e mezzo di bambini ebrei che morirono nei campi di concentramento.

E quest’anno alla Giornata della memoria si sovrappone la polemica suscitata dall’intervento antiisraeliano del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, ieri a Ginevra, alla conferenza contro il razzismo. Ieri sera, allo Yad Vashem di Gerusalemme, dopo che alcuni sopravvissuti all’olocausto avevano acceso 6 candele, una per ogni milione di ebrei rimasti vittima della soluzione finale, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha assicurato che lo stato di Israele non consentirà ai negazionisti di portare a termine una nuova Shoah contro il popolo ebraico: “L’antisemitismo è un fenomeno storico antico – ha detto Netanyahu – Chiunque si illuda che appartenga ormai al passato si sbaglia”. Almeno 230 mila sopravvissuti alla Shoa vivono oggi in Israele.