ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I giovani e le elezioni in Sudafrica

Lettura in corso:

I giovani e le elezioni in Sudafrica

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Sudafrica si appresta ad andare alle urne ma la rainbow nation o nazione arcobaleno di Nelson Mandela si conferma piuttosto una nazione monocolore, sotto la bandiera dell’African National Congress. Dopo 15 anni di potere ininterrotto, l’ANC ha in tasca un’altra schiacciante vittoria. Ma i tempi sono cambiati.

Sul campus universitario di Johannesburg un giovane riassume lo stato d’animo generale: l’ANC ha lottato per la democrazia per 97 anni, ma negli ultimi 15 anni si sono dati da fare per distruggerla. I giovani sono confusi”. L’ANC soffre di tutti i mali che affliggono chi siede al posto di comando da troppo tempo: arroganza, corruzione, nepotismo, intimidazione. Per quanto ancora può continuare a vivere di rendita capitalizzando sulla vittoria sull’apartheid? Questi giovani dicono che andranno a votare, ma non è una scelta facile. “La loro battaglia è finita, ma non è uscita dalla loro testa, i tempi sono cambiati”. “Jacob Zuma e i suoi guai con la giustizia sono una cosa, ma se Mandela fosse ancora al potere non contesterebbero le capacità dell’ANC”. Le giovani generazioni che vanno alle urne oggi non hanno conosciuto direttamente le discriminazioni razziali nè i sacrifici per abolirle. Per la prima volta il voto in Sudafrica si allinea non su base razziale, ma lungo le dorsali delle differenze socio economiche. Anche se è vero che il 96 per cento del sostengo all’ANC viene dalla popolazione di colore, è nata una nuova classe media con la pelle nera, che potrebbe votare per l’Alleanza Democratica di Helen Zillle, ex militante anti apartheid, che raccoglie consensi i tra i bianchi ma soprattutto tra i benestanti. Questo ragazzo dice di voler solamente esprimere la propria libertà e la propria giovinezza, “che sembra scontato ma una volta non era possibile, mentre ora possiamo scegliere tutto”. Ma è vera scelta? L’esito delle elezioni è scontato, la recessione incombe, la criminalità è in aumento. Qualcosa si muove in Sudafrica, ma per questa volta il cambiamento, se ci sarà, deve venire dall’interno dell’ANC.