ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ubs, è crisi profonda: annunciati altri tagli

Lettura in corso:

Ubs, è crisi profonda: annunciati altri tagli

Ubs, è crisi profonda: annunciati altri tagli
Dimensioni di testo Aa Aa

Non ci sono buone notizie per i quasi cinquemila azionisti di Ubs.

Oggi a Zurigo l’assemblea della principale banca svizzera ha ufficializzato la nomina del nuovo quadro dirigente dell’ istituto elvetico. Il nuovo management ha annunciato il taglio di altri 8700 dipendenti, dopo gli undicimila già licenziati negli ultimi mesi. Per il neo-eletto amministratore delegato, Oswald Gruebel, questa cura d’urto serve per risollevare l’istituto messo in ginocchio dalla crisi finanziaria internazionale e dalla contesa giuridica con Washington sul nodo del segreto bancario. Le casse di Ubs, già alleggerite l’anno scorso di tredici miliardi di euro per l’effetto devastante dei muti subprime, rischiano ora il vuoto per la crisi di fiducia dei correntisti. Il timore per lo sgretolamento del segreto bancario ha già messo in fuga capitali per quindici miliardi di euro . Pessimo anche il trend registrato nel primo trimestre di quest’anno: Ubs ha annunciato una perdita di un miliardo e trecento milioni di euro.