ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri fra esercito e manifestanti in Tailandia

Lettura in corso:

Scontri fra esercito e manifestanti in Tailandia

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine la tensione è esplosa in Tailandia.

L’esercito è intervenuto caricando un gruppo di manifestanti a Bangkok. Almeno 68 sono rimasti feriti, due sono gravi. Gli antigovernativi avevano occupato un incrocio strategico nel centro della capitale, in barba allo stato d’emergenza. I soldati hanno sparato in aria e usato i lacrimogeni per disperdere un gruppo di manifestanti che stavano lanciando molotov e sassi. Il primo ministro Abhisit Vejjajiva ha cercato di rassicurare la popolazione: “Per favore, niente panico. Cercate di comprendere il dovere delle autorità, della polizia e dei soldati che stanno svolgendo i loro compiti nell’ambito della legge, e in particolare della legge sullo stato d’emergenza”. Stato d’emergenza proclamato ieri dallo stesso premier, con la minaccia di “azioni decise” contro le camicie rosse, che da settimane scendono in piazza per chiedere le dimissioni di Abhisit e il ritorno dell’ex premier Thaksin Shinawatra.