ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liberato il capitano Usa ostaggio dei pirati

Lettura in corso:

Liberato il capitano Usa ostaggio dei pirati

Dimensioni di testo Aa Aa

La sorpresa nell’uovo di Pasqua si chiama libertà, per Richard Phillips. Il capitano statunitense rimasto ostaggio dei pirati in una scialuppa per cinque giorni, è stato liberato in un’operazione della marina Usa.

Tre pirati sono stati uccisi e un quarto è stato catturato. Phillips è arrivato in Kenya, dove è stato accolto da eroe. Dopo l’assalto alla sua portacontainer, la Maersk Alabama, nel golfo di Aden, si era consegnato ai pirati per salvare i suoi uomini. Al largo delle coste somale nell’ultima settimana si sono intensificati gli attacchi dei pirati. Un’operazione di salvataggio della marina francese si è conclusa in maniera più tragica, con la morte di uno degli ostaggi. Il ministro della difesa francese Hervé Morin ha lanciato un appello: “Chiedo ai nostri connazionali di rinunciare a viaggiare in quelle zone. L’Oceano è abbastanza grande per poter vivere lo stesso sogno lontano da queste località dell’Oceano indiano che sono zone estremamente pericolose”. Ieri è finito nelle mani dei pirati un rimorchiatore con sedici persone a bordo, fra cui dieci italiani. Si teme che i sequestratori possano reagire ai due interventi militari con una violenza dettata dal desiderio di vendetta.