ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europee 2009: si teme un astensionismo record

Lettura in corso:

Europee 2009: si teme un astensionismo record

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 66% degli elettori potrebbe non recarsi alle urne per le europee di giugno.

È questa la previsione stando a un sondaggio di Eurobaromentro. Se il dato venisse confermato si tratterebbe di un record dal 1979, anno delel prime consultazioni a suffragio universale. Trent’anni fa il tasso dell’astensionismo si attestò al 37% per superare il 54% nel 2004. La Polonia detiene il record con l’83% seguono Austria e Gran Bretagna. In Italia si stima che solo il 30% degli aventi diritto andrà a votare. Anche la curiosità per queste elezioni non è al massimo, i meno interessati sono i greci, lo ammettono senza colpevolizzarsi il 62%. La ragione di questo disinteresse è da ritorvarsi nella mancanza di conoscenza del parlamento europeo. I cittadini non sanno in cosa consiste il compito degli eurodeputati. I meno colti in questo senso sono i francesi, seguiti da britannici e lettoni. Solo un 20% non andrà a votare perché contrario alla costruzione europea. Tra i temi che interessano i cittadini la crisi e la disoccupazione. Il 57% dei cittadini spera che la campagna elettorale sia incentrata su quest’argomento.