ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia: sospeso il vertice dell'Asean

Lettura in corso:

Thailandia: sospeso il vertice dell'Asean

Dimensioni di testo Aa Aa

Revocato in Thailandia lo stato di emergenza, dopo la sospensione del vertice dell’Asean. I leader dell’associazione delle nazioni del sud-est asiatico hanno abbandonato la località balneare di Pattaya, sede del summit, rimandato a causa degli incidenti provocati dall’intrusione delle camicie rosse. I manifestanti sono i sostenitori dell’ex premier Shinawatra oggi in esilio, chiedono il suo rientro e le dimissioni dell’attuale primo ministro Vejjajiva, salito al potere con l’appoggio dell’esercito e accusato di perseguire una politica sfavorevole alle classi povere.

L’episodio sottolinea la debolezza politica del paese dove in cinque mesi si sono succeduti ben quattro premier. Alla sospensione del vertice i manifestanti sono rientrati in città. L’obiettivo principale dell’incursione era di attirare l’attenzione internazionale sui problemi politici del paese. Quanto alla richiesta di rientro del loro leader, noto come l’ex uomo forte della Thailandia, secondo indiscrezioni, sarebbero in corso trattative per annullare le pendenze giudiziarie di Sinawatra e per sbloccare il suo patrimonio, con l’obiettivo di mettere fine alle proteste.