ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Voronin accusa la Romania di sobillare la popolazione

Lettura in corso:

Voronin accusa la Romania di sobillare la popolazione

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è la Romania dietro l’insurrezione moldava. Ne è convinto il capo dello Stato, Vladimir Voronin che al terzo giorno di proteste ha deciso di mostrare i muscoli.

Ha chiuso le frontiere con la Romania, ha introdotto un sistema di visti per l’ingresso nel Paese e ha dichiarato persona non gradita l’ambasciatore rumeno a Chisinau. Voronin ha assunto tre provvedimenti nel giorno in cui gli scontri sono stati meno intensi. Centinaia di oppositori anticomunisti e di giovani studenti sono scesi in piazza anche oggi per chiedere l’annullamento delle elezioni politiche di domenica vinte dal partito comunista e un nuovo ricorso alle urne. Ma non c‘è stata, al contrario di ieri, la devastazione del Parlamento nè di altri luoghi pubblici. Al posto di frontiera di Sculeni un gruppo di studenti moldavi iscritti a università rumene sono stati bloccati per impedire loro di unirsi alla protesta.