ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Daimler prevede licenziamenti

Lettura in corso:

Daimler prevede licenziamenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Daimler prevede un calo considerevole del giro d’affari per il 2009 e conferma la previsione di perdite per il primo trimestre. La protesta è esplosa su due fronti. A Berlino davanti alla sede della casa automobilistica si sono dati appuntamento gli ambientalisti, che hanno preso di mira i bolidi di lusso targati Daimler. “Qui non si costruiscono le auto giuste, dice un manifestante, bisogna rivolgersi a Opel per delle auto più piccole”.

Dentro la fabbrica, gli operai preoccupati per gli annunciati tagli al personale. Il consiglio direttivo infatti ha detto di non escludere i licenziamenti. “Bisogna che paghino i padroni, dice questo sindacalista, e serve una ripartizione più equa del lavoro e dei salari. Io sono per una riduzione del tempo di lavoro, ma senza riduzione dei salari”. Davanti agli azionisti in un’assemblea molto tesa, il presidente del consiglio direttivo Dieter Zetsche ha ammesso di aver commesso degli errori. Inparticolare, si rimprovera di non aver frenato la produzione anche prima della metà dello scorso anno, per reagire al crollo delle vendite. I dipendenti chiedono agli azionisti di rinunciare ai dividendi che ammontano a 60 centesimi per azione. L’azienda da parte sua ha tagliato le spese di viaggio e il salari dei managers del 30 per cento.