ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultimo comizio per Bouteflika, verso una rielezione certa

Lettura in corso:

Ultimo comizio per Bouteflika, verso una rielezione certa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il protagonista è lui e lo sarà soprattutto dopo il voto, giovedì 9. Abdelaziz Bouteflika, Capo di Stato algerino, si avvia verso una rielezione al terzo mandato praticamente certa. Dopo la modifica alla costituzione varata lo scorso anno.

Bagno di folla per lui nell’ultimo grande meeting elettorale nella capitale Algeri. “L’Algeria attende da voi altre vittorie, c‘è ancora da lavorare, altre rivoluzioni da fare, non necessariamente violente, ma attraverso la costruzione e la ricostruzione, attraverso il sapere e la creazione”. Durante la campagna elettorale Bouteflika ha evocato la possibilità di un’amnistia per i militanti islamici che deporranno le armi, in un Paese mai uscito dalla minaccia del terrorismo. Amnistia vincolata a un referendum. La debole opposizione intanto sancisce simbolicamente il lutto per il Paese vittima di un voto farsa. A partire da Luoisa Hanoune, leader del partito trotzkista, prima donna in tutto il mondo arabo ad aspirare alla presidenza. Ali Fawzi Rebaine, del partito nazionalista, ha tenuto l’ultimo comizio a Tipaza, 70 chilometri a Ovest di Algeri. Sono due dei quattro, quasi simbolici sfidanti del Presidente uscente, alla guida del Paese dal 1999. Sono circa 20 milioni gli elettori che si recheranno alle urne giovedì. Intanto hanno già cominciato a votare le popolazioni del deserto e gli algerini della diaspora.