ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prima notte dopo il terremoto

Lettura in corso:

Prima notte dopo il terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Aquila si sveglia tra le macerie: conta le vittime, i danni e continua a cercare sopravvissuti. Per tanti è stata la prima notte trascorsa nelle tende della protezione civile. In tutto gli sfollati sono 17 mila.

Chi ha potuto ha raggiunto i familiari in altre regioni. In tanti hanno passato la notte in strutture sportive utilizzate come dormitori, o negli alberghi della Costa Adriatica requisiti per gli sfollati dell’Abruzzo. Sono stati i più fortunati. Molti paesi sono stati rasi al suolo. Interi quartieri non hanno né elettricità né acqua, né servizi igienici di emergenza. Solo nella notte 280 repliche del sisma hanno tenuto la popolazione lontano da quel che resta delle abitazioni. A San Cisto tanti hanno dovuto dormire nelle proprie auto. Le temperature intorno allo zero rendono questi primi giorni ancora più difficili.