ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eternit, al via a Torino il processo per le morti da amianto

Lettura in corso:

Eternit, al via a Torino il processo per le morti da amianto

Dimensioni di testo Aa Aa

La giustizia su Eternit. A Torino sono arrivati dal Piemonte, dall’Emilia Romagna, dalla Campania. Per l’apertura del processo ai vertici della multinazionale svizzera il cui nome è sinonimo di amianto, sono arrivate anche delegazioni da Francia e Svizzera. Davanti al Palazzo di Giustizia i familiari di dipendenti ammalatisi per l’esposizione all’amianto. Ma anche i parenti di chi non lavorava in fabbrica.

“Mio fratello è morto di mesotelioma, ma non lavorava” spiega un uomo. “Siamo qui per dimostrare la nostra rabbia”. Il mesotelioma pleurico è la forma più comune di neoplasia causata dall’esposizione al materiale poi rivelatosi cancerogeno. Le parti civili sono circa 500. Per la prima volta alla sbarra il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny e gli ex vertici della multinazionale che aveva fabbriche a Casale Monferrato, Reggio Emilia, Napoli. L’ Inail ha speso 246 milioni di euro per indennizzare le vittime, cifra per la quale l’istituto chiederà il rimborso da parte di Eternit.