ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni antiamericane in Turchia OK

Lettura in corso:

Manifestazioni antiamericane in Turchia OK

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo l’acclamazione a Praga, ad attendere Obama in Turchia ci sono le prime contestazioni.

I dimostranti, in piazza a Istanbul e Ankara, accusano il presidente statunitense di voler utilizzare la Turchia come una pedina per sbloccare la situazione in Iraq e gli rimproverano il silenzio sugli attacchi israeliani nella striscia di Gaza. Cengiz Akatar è a capo del dipartimento di relazioni europee dell’università di Istanbul. “I Turchi – spiega – hanno un’immagine negativa dell’amministrazione americana, legata a Bush. Credo che il presidente Obama sarà in grado di spazzar via queste convinzioni”. A scendere in piazza nelle due città sono state circa 300 persone. Le proteste si sono svolte senza incidenti. “La visita di Obama – afferma un manifestante – è legata al ruolo della Turchia in Medioriente. I nuovi progetti della Nato mirano ad attrarre il paese nelle aree di guerra. Questo è davvero pericoloso”. Altissime le misure di sicurezza prese delle autorità turche per la visita. Ad Istanbul saranno circa 10 mila gli agenti al lavoro.