ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Forte terremoto in Italia centrale, si temono decine di morti e decine di migliaia di senzatetto

Lettura in corso:

Forte terremoto in Italia centrale, si temono decine di morti e decine di migliaia di senzatetto

Dimensioni di testo Aa Aa

Un violento terremoto ha sconvolto stanotte la provincia dell’Aquila, nell’Italia centrale. I morti sarebbero decine, tra di loro molti bambini, e decine di migliaia i senzatetto.

La prima scossa è stata registrata alle 3.30 della notte, ed è stata misurata di magnitudo 6.3, con epicentro a cinque chilometri di profondità. Secondo i responsabili della protezione civile si tratta della tragedia più grave degli utlimi anni. “Lo scenario che sta emergendo”, ha detto il direttore Bertolaso, “indica la possibilità concreta di numerose vittime”. Ingenti i danni nel centro dell’Aquila e in numerosi piccoli comuni. Nel capoluogo ha ceduto un’ala della casa dello studente ed è crollata la cupola di una chiesa. Alla periferia della cittâ sta per essere montato un ospedale da campo; per i malati di alcuni reparti dell’ospedale cittadino si sta valutando l’evacuazione. Ovunque si scava tra le macerie. Vigili del fuoco e volontari estraggono feriti e superstiti, ma anche numerosi corpi senza vita. Le autorità hanno chiuso da oggi tutte le scuole abruzzesi, mentre la presidenza del consiglio ha annunciato l’imminente dichiarazione dello stato di emergenza. Verso la zona del sisma sono dirette le prime autocolonne di aiuti. Nonostante non si segnalino blocchi a strade e autostrade, lo stesso la protezione civile raccomanda di non mettersi in viaggio nell’area colpita.