ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paralisi in Grecia per lo sciopero

Lettura in corso:

Paralisi in Grecia per lo sciopero

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in Grecia per un nuovo sciopero generale. Il Paese è stato ancora paralizzato a causa di una protesta contro i tagli ai posti di lavoro e salari considerati troppo bassi. Protesta indetta in coincidenza con il G20.

Per la zoppicante economica greca, così come per il governo conservatore di Kostas Karamanlis, un altro duro colpo. Le previsioni di crescita, quest’anno, sono state riviste al ribasso. “Le richieste sono legittime, nella nostra società c‘è un problema – dice un’abitante di Atene. La situazione sta per esplodere e riguarda tutti noi, che si sia stati licenziati o no. La crisi è qualcosa che busserà alla porta di tutti”. Lo sciopero è stato convocato dai principali sindacali del settore pubblico e di quello privato. Centinaia i voli nazionali e internazionali cancellati. Disagi al traffico ferroviario e marittimo. Scuole chiuse. Ridotto ai minimi termini il personale degli ospedali. Per il Paese, poco più di undici milioni di abitanti, è la seconda mobilitazione di massa da dicembre.