ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni anti-G20. Scontri con la polizia nel centro di Londra. Decine di arresti

Lettura in corso:

Manifestazioni anti-G20. Scontri con la polizia nel centro di Londra. Decine di arresti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il centro di Londra è rimasto paralizzato oggi per le quattro manifestazioni di protesta contro il G20, che in qualche caso hanno registrato una appendice violenta.

Davanti alla sede della Royal Bank of Scotland la polizia ha caricato per liberare l’edificio, nel quale erano riusciti a penetrare diversi dimostranti. Migliaia di persone sono rimaste bloccate nella piazza, circondata dagli agenti. Una ventina di persone sono state arrestate, con accuse che vanno dalla detenzione di armi da taglio alla resistenza a pubblico ufficiale. Alle manifestazioni di Londra, oltre ai noglobal e agli ecologisti, hanno partecipato anche gruppi politici anticapitalisti. “Vogliamo sfidare il capitalismo, vogliamo sfidare il G20. Vogliamo mostrare che ci sono altri modi per operare nel mondo, oltre a quelli che usano loro. Loro sono del tutto irragionevoli, il capitalismo sta morendo, si sta mangiando da solo”. Nel mirino dei dimostranti anche i rischi di degrado ambientale generati dal modello economico dominante. “Sono molto attenta a quello che succede ai nostri mari, il loro livello sta salendo con l’aumento del riscaldamento globale. Ho paura che l’ambiente naturale a cui sono abituata scomparirà ben presto”. Più radicali le proteste inscenate davanti all’ambasciata statunitense, dove migliaia di persone hanno chiesto un cambio di direzione delle politiche economiche della superpotenza americana.