ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G20: 5 mila miliardi di dollari per far ripartire l'economia

Lettura in corso:

G20: 5 mila miliardi di dollari per far ripartire l'economia

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinquemila miliardi di dollari entro la fine del 2010 per stimolare l’economia e nuove regole per la finanza. Sono le conclusioni del G20 di Londra. Gordon Brown, presidente di turno dell’organismo, ha assicurato che sul compromesso tutti si sono trovati d’accordo. Non ha prevalso nè l’asse che puntava sui contributi pubblici, nè il gruppo di paesi che esigeva nuove regole. Di fronte a una crisi globale di queste dimensioni hanno trionfato buon senso e urgenza.

“Ci siamo messi d’accordo che devono sparire i paradisi fiscali che non trasmettono le informazioni richieste. Anche il segreto bancario del passato deve finire”. Regole, dunque, ma soprattutto soldi, tanti soldi, il piú ingente contributo pubblico che sia mai stato elargito: 5 mila miliardi di dollari entro la fine del 2010. “I paesi del G20 hanno annunciato e ora sono pronti a fornire il piú imponente stimolo macroeconomico che il mondo abbia mai visto. Siamo di fronte a un contributo pubblico senza precedenti. Entro la fine del prossimo anno inietteremo 5 mila miliardi di dollari nelle nostre economie”. Brown ha annunciato anche misure drastiche per combattere il surriscaldamento del pianeta e per abbattere le emissioni di Co2 ma non ha precisato quanti fondi siano stati previsti. Solo in un prossimo incontro dei grandi della Terra verranno formalizzati gli impegni a favore dell’ambiente. Per ora prevalgono economia e finanza.